Il prezzo del Bitcoin scende improvvisamente dell’11% mentre le balene spostano BTC verso gli scambi

Una correzione del prezzo Bitcoin a 17.250 dollari soddisfa le aspettative degli analisti, dato che un massimo di 20.000 dollari di tutti i tempi si rivela difficile da superare.

Bitcoin (BTC) è sceso di 1.000 dollari in pochi minuti il 26 novembre, quando un atteso ritiro ha colpito il mercato a quasi 19.500 dollari.

Il prezzo della BTC ha toccato i minimi di 17.250 dollari

I dati di Cointelegraph Markets e TradingView hanno mostrato che BTC/USD ha subito una forte volatilità durante la notte di mercoledì.

Dopo aver quasi raggiunto i $19.500 durante la giornata di trading, dopo l’orario di chiusura si è assistito ad un periodo di indecisione ribassista che si è concluso con un brusco sell-off. Il Bitcoin Circuit è poi rimbalzato a 17.250 dollari, con un tetto massimo di perdite giornaliere di circa il 5%.

Molti analisti avevano già avvertito che i recenti guadagni erano dovuti a un ritiro, tra cui il presentatore della CNBC Brian Kelly e il trader Tone Vays, che hanno previsto un calo a 14.000 dollari giovedì.

Nel frattempo, diverse metriche hanno anche accennato a una correzione incombente. Tra queste, il popolare Crypto Fear and Greed Index, che è rimasto a livelli record per tutto il mese di novembre.

Scambio vendita di supporti a pressione

L’improvviso calo dei prezzi è venuto in tandem con gli investitori di grandi volumi che hanno depositato BTC nelle borse – presumibilmente con l’obiettivo di ottenere profitti vicino ai massimi storici di 20.000 dollari di Bitcoin.

„All Exchanges Inflow Mean“ è aumentato qualche ora fa. Indica che le balene, relativamente parlando, hanno depositato $BTC agli scambi“, Ki Young Ju, creatore della risorsa di analisi a catena CryptoQuant, riassunta ai seguaci di Twitter.

„Ma gli indicatori a lungo termine sulla catena dicono che la pressione di acquisto prevale. Penso ancora che possiamo superare i 20.000 dollari in pochi giorni“.

Gli indicatori fondamentali di Bitcoin supportano la teoria rialzista che va avanti con la difficoltà mineraria fissata per un aumento del 7,3% in tre giorni e il tasso di hashish continua a crescere.

Al momento della stampa, BTC/USD ha cerchiato $17.900 dopo un modesto recupero dai minimi locali.